MonzaInBici.it

ECF logo

Facebook

Materiali e documenti Il territorio Ciclabile c.so Milano e via Borgazzi
 

Programma attività

Programma 2017 FIAB Monza In Bici E' disponibile il programma delle attività 2018! Scaricalo da qui (PDF 655 Kb).

Mappa ciclabili

Mappa ciclabili MonzaMappa completa delle piste ciclabili di Monza

Novità

25 Febbraio - Sul lago di Alserio alla scoperta dell'aglio orsino

Domenica, 25 Febbraio 2018 La prima uscita in bici del 2018 è un evento esperienziale che ci porterà da Monza a Merone e poi fino al lago di Alserio alla...

FIAB MonzainBici incontra l'Amministrazione

Giovedì 8 febbraio 2018 Il presidente di FIAB MonzainBici, con alcuni membri del direttivo, ha incontrato l'amministrazione comunale, nella persona...

M'illumino di meno 2018

Biciclettata (o camminata) a lume di candela Sotto i nostri piedi c’è la terra e per salvarla bisogna cambiare passo. Risparmiare energia, camminare, andare...

Racconti di viaggio: lui e lei, da Parigi a Londra in bicicletta

Giovedì 22 febbraio 2018 presso la Cooperativa San Fruttoso Jonas (con pizzata!) Un anniversario da festeggiare, venticinque anni di matrimonio, in...

Guardiamo il mondo con occhi diversi

Guardiamo il mondo con occhi diversi:i film che fanno bene all'ambiente Ore 20.30, Sala Carver, UrbanCenter/Binario7, via Turati 6, Monza • 12 Gennaio...

Associati a FIAB MonzainBici!
Scopri come fare.

Messaggio
  • Direttiva e-Privacy UE

    In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire l'autenticazione e la navigazione e per altre funzioni di sistema.
    Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite.

    Leggi i documenti sulla direttiva e-Privacy dell'UE

Ciclabile c.so Milano e via Borgazzi

Possibile ciclabile corso MilanoFIAB MonzainBici da tempo chiede che venga realizzata una rete ciclabile cittadina connessa che dia sicurezza negli spostamenti cittadini in bicicletta.

La moderazione del traffico è la soluzione a molti problemi, dall'incidentalità sempre alta, all'inquinamento atmosferico, alla riduzione degli spazi in città occupati da auto in circolazione o parcheggiate lungo le strade per molto tempo durante la giornata. 

Ma alcune corsie ciclabili sono ancora  necessarie, in particolare ricavate da strade di grande comunicazione e per raggiungere i poli attrattivi della nostra città.

Infatti la nostra associazione propone una corsia ciclabile che da Largo Mazzini, e lungo C.so Milano e Via Borgazzi, raggiunga la Bettola dove si prevede il capolinea della metropolitana MM1 in modo da permettere a sempre più cittadini, di raggiungere la fermata in bicicletta e diminuire di conseguenza l'uso dell'auto privata.

Il presidente di FIAB MonzainBici, Pasquale Scalambrino, ha voluto quindi sondare il parere degli esercizi commerciali che si affacciano su C.so Milano e via Borgazzi, per capire se una ciclabile su queste vie, fosse ben accettata.

I risultati del sondaggio sono stati molto soddisfacenti e in controtendenza rispetto a tempi passati dove le pedonalizzazioni e la mobilità ciclistica era ritenuta un ostacolo alle loro vendite.

Sono state formulate alcune domande a 50 esercizi commerciali che cerchiamo di riassumere brevemente:

  1. L'87.5% ritiene molto alto l'inquinamento atmosferico in città.
  2. Il 75% è convinto che un utilizzo maggiore di biciclette migliorerebbe l'aria
  3. Il 72.5% risponde che molti loro clienti si recano  già in bicicletta nei loro negozi per fare acquisti.
  4. il 67.5% degli intervistati è convinto che con più mobilità ciclistica e velocità motorizzata ridotta ci sarebbero meno incidenti.
  5. Naturalmente il 90% ritiene che in c.so Milano ci sia molto traffico motorizzato.
  6. Il 42.5% pensa che la corsia ciclabile possa aumentare le sue vendite mentre il 22.5% crede di no.
  7. Il 47.5% ritiene che la pedonalizzazione del centro storico abbia aumentato le vendite, mentre il 42.5% non sa.

La domanda finale - e fondamentale - è stata se fossero favorevoli alla corsia ciclabile e per più del  70% la risposta è stata favorevole, contro un 13% di contrari e il 14% che non ha saputo rispondere.

Questi numeri ci dicono che i tempi sono  cambiati: molte persone utilizzano ormai stabilmente la bicicletta per gli spostamenti quotidiani per recarsi a lavoro, per andare a scuola, per le varie commissioni e per il tempo libero.

Esiste una diversa visione di concepire la città, non più come un luogo che accoglie migliaia di auto parcheggiate o in colonna ad un semaforo, ma una città dove sia possibile vivere in armonia con se stessi e  con gli altri.

E fondamentalmente una città con aria respirabile e con più sicurezza e meno incidenti.

Massimo Benetti
Uff. Stampa di FIAB Monza in Bici

Questo documento è stato inviato alla stampa